Zurich-Wonderland

La prima volta in una nuova città va studiata per bene, soprattutto se si ha a disposizione un tempo limitato come il weekend. Come scegliere cosa visitare per cogliere al meglio l’anima di un nuovo luogo? La risposta è molto personale, ma io sono d’accordo con quanto sosteneva Tucidite che “bisogna conoscere il passato per capire il presente“. Ecco perché il mio punto di partenza per esplorare una nuova città è, di solito, il centro storicoParto dal cuore. Quali sono le tappe fondamentali per una prima puntata zurighese? Per me sono 5 e ve le presento qui sotto.

Lindenhof 

Uno punti panoramici più belli, il luogo dove si ergeva una fortificazione romana a difesa di Turicum (nome latino di Zurigo) nel quarto secolo a.C. All’epoca, la fortificazione serviva a difendere la stazione doganale dagli Alemanni, oggi è invece una sorta di parco urbano in cui trascorrere un po’ di tempo all’aria aperta. La terrazza offre una vista particolarmente piacevole sul duomo di Zurigo (Grossmünster), sulla Limmat (uno dei due fiumi che attraversano la città) e sulla collina dello Zürichberg.

Cosa fare al Lindenhof? Mettere alla prova le vostre capacità di fotografi: qui una foto ricordo è d’obbligo, meglio se al tramonto. Fare una partita usando gli scacchi giganti.

Zurich Wonderland

Zurich Wonderland

Zurich Wonderland

Zurich Wonderland

Grossmünster 

È l’antico duomo di Zurigo, costruito secondo leggenda sulle tombe di Felix e Regula, i santi patroni della città, per volere di Carlo Magno.

Zurich-Wonderland

Potete considerarlo il simbolo architettonico di Zurigo a tutti gli effetti, una cattedrale costruita in pietra arenaria che si erge imponente sul tratto finale della Limmat prima che si tuffi nel lago. Gli interni del duomo sono austeri, con sculture romaniche e arredi molto recenti rispetto alla costruzione originale.

Cosa visitare una volta all’interno? Non perdetevi la cripta romanica in cui è contenuta la statua di Carlo Magno (quella che vedete all’esterno, sul lato destro della torre meridionale, è una copia). La cripta viene utilizzata anche come spazio espositivo e per eventi. Se vi sentite atletici, e la giornata lo consente, salite i 187 gradini della Karlsturm e osservate l’altra metà di Zurigo dall’alto. Il costo è di 4 franchi per gli adulti e qui trovate gli orari di apertura.

Fraumünster

È la dirimpettaia discreta ed elegante del duomo. Si trova infatti dal lato opposto del ponte e all’interno custodisce una sorpresa: delle bellissime vetrate di Chagall. Il resto degli interni, come di solito accade per le chiese di stampo protestante, sono molto essenziali, quasi freddi… ma le vetrate donano all’ambiente sfumature calde, in cui il rosso, il giallo, il verde e il blu si mescolano con i riflessi del fiume su cui si affaccia. Chagall si è preso cura delle vetrate romaniche del coro negli anni Settanta, e per avere una panoramica a 360° vi rimando a questo link. Vi segnalo inoltre le vetrate opera di Augusto Giacometti che sono invece presenti nella porzione nord del transetto.

Cosa visitare una volta all’interno? Sedetevi sulle panche e prendetevi il tempo necessario per osservare attentamente i decori delle vetrate. Se invece siete appassionati di musica da camera date un’occhiata al programma dei concerti spesso molto ricco.

Zurich Wonderland

Zurich Wonderland

Passeggiata a Niederdorf

Niederdorf è il vero e proprio centro storico di Zurigo, una porzione di strade, vicoletti e piazzette deliziose che si adagiano sulla riva destra della Limmat e si arrampicano un pochino in direzione dello Zurichberg. Questa parte della città è senza dubbio la più turistica ma per fortuna non è stata snaturata nella sua essenza. Qui bisogna camminare con il naso all’insù perché i palazzi storici ospitano spesso dipinti e iscrizioni murarie originali.

Cosa fare a Niederdorf? Queste sono le strade dello shopping, dei locali e dei ristoranti. Tornerò a parlarvi più nello specifico di questa zona per consigliarvi ristoranti, negozi indipendenti, boutique di gastronomia e caffè.

Zurich Wonderland

Zurich Wonderland

Zurich Wonderland

Kunsthaus

È il Museo d’Arte moderna di Zurigo e ospita circa 400 opere tra dipinti, sculture, fotografie e stampe. La Kunsthaus è molto conosciuta per la collezione dedicata ad Alberto Giacometti, la più grande e la più completa al mondo. Ma troverete anche opere del settecento veneziano, lavori impressionisti e post-impressionisti, una sezione dedicata all’arte moderna ed artisti del calibro di Marc Chagall, Paul Klee, Mondrian, Wassily Kandinsky. L’edificio, costruito dall’architetto Karl Moser, sta per essere ampliato e nel 2020 si terrà l’inauguazione del nuovo padiglione progettato da David Chipperfield. Le due parti del museo saranno collegate da un passaggio sotterraneo già in costruzione.

Cosa visitare alla Kunsthaus? Senza dubbio il primo piano del museo, e in particolare la parte dedicata all’arte moderna. Date inoltre sempre un’occhiata al calendario delle mostre temporanee perché alcune di esse possono essere davvero singolari.

Zurich Wonderland

Zurich Wonderland

Queste 5 tappe sono perfette per un primo weekend a Zurigo. Siete d’accordo? Se siete già stati qui, quali altre tappe aggiungereste?