Böögg a Zurigo

È di nuovo aprile! E aprile vuol dire che la festa di Sechseläuten, in svizzero tedesco Sechselüüte, è dietro l’angolo. Nel vero senso della parola. Domani Zurigo saluterà ufficialmente l’inverno e darà il benvenuto alla primavera e alla bella stagione che ne seguirà. L’inverno in questa storia è impersonato dal Böögg, una sorta di pupazzo di neve che verrà bruciato alle 18:00 in punto a Sechseläutenplatz.

Bööög

È una tradizione che risale al Medioevo, a quando i ragazzi usavano bruciare piccoli Böögg per scacciare l’inverno. Oggi il pupazzo di neve è uno solo ed è diventato una sorta di oracolo del meteo: meno tempo impiegherà a bruciare e più bella sarà l’estate (e viceversa). Nel corso degli anni queste previsioni a volte hanno coinciso con la realtà e a volte no. Ma scommettere su quanto tempo impiegherà la testa del pupazzo a scoppiare (è infatti imbottita di fuochi d’artificio) è sempre divertente. La festa si tiene sia in caso di bel tempo, sia in caso di pioggia.

Bööög

L’anno scorso il Böögg ha impiegato ben 43 minuti e 34 secondi a bruciare del tutto (un record), ma l’estate non è stata poi così male. E quest’anno? Quanto tempo impiegherà secondo voi? Scrivetemi i vostri pronostici nei commenti qui sotto.

Il Böögg che vedete nelle foto è classe 2014, l’anno della mia prima festa di Sechseläuten.

Il consiglio in più: prima del momento Böögg si tiene la sfilata delle corporazioni che percorre la Banhofstrasse fino a Bellevue. Vale la pena comprare dei fiori da regalare alle corporazioni che sfilano e poi trovare un posticino strategico per assistere alla combustione del Böögg.Bööög

Bööög