Rapperswil, veduta del Lago di Zurigo

Gite in Svizzera tedesca: Rapperswil

Gite in Svizzera tedesca: scoprire Rapperswil, circa 35 km a sud di Zurigo, tra castelli e conventi medievali, coloratissimi roseti e acque turchesi.


Sono tornata a Rapperswil. Ogni estate, tra giugno e luglio, cerco di fare una gita in questa cittadina sulle rive del lago di Zurigo, conosciuta soprattutto per i suoi coloratissimi roseti. È il periodo migliore per visitarla perché le rose sono in fiore, le acque del lago non sono più troppo fredde e i ristoranti aprono le loro terrazze al sole.

Il centro storico di Rapperswil

Rapperswil ha origini medievali ed è costruita attorno all’omonimo castello, che si trova nel suo punto più alto. Il centro è un crogiolo di viuzze deliziose che si snodano tra i tanti roseti che l’hanno resa famosa. A incorniciare Rapperswill, ci pensano invece le acque turchesi del lago di Zurigo, a cui si può accedere da diversi stabilimenti balneari.

Il lago di Zurigo visto dal castello di Rapperswil

Cosa visitare a Rapperswil

Date le dimensioni contenute della cittadina, le attrazioni culturali non sono tantissime. Quelle che secondo me non dovete perdere sono:

Il castello e le piccole chiese che lo affiancano. Il castello risale ai primi del 1200 ma è stato distrutto e ricostruito attorno al 1350. Ospita il Museo Nazionale Polacco ma la parte più interessante da visitare sono gli esterni. Il castello è infatti oggi una location per eventi e all’interno c’è ben poco da vedere. All’esterno trovate invece una bella passeggiata che porta al belvedere, al giardino con i daini e ad alcuni dei roseti. Fermatevi all’ombra degli alberi e godete della spettacolare vista sul lago.

I roseti. Rapperswil conta circa 16.000 rose di 600 diverse varietà. Alcuni degli arbusti hanno tra i 30 e i 40 anni di vita e fioriscono nei giardini del Monastero dei Cappuccini e lungo lo Schanz, la passeggiata che affianca il lago all’altezza del porticciolo.

La Hauptplatz (e le vie del centro). La piazza centrale di Rapperswil è il cuore del centro storico e porta alla via di accesso scenografica al castello: una scala in pietra con un piccolo grottesco ricoperta da rigogliosi gerani rossi.

Il centro storico di Rapperswil

Il centro storico di Rapperswil

Il centro storico di Rapperswil

Il centro storico di Rapperswil

Il ponte di legno di Rapperswil-Hürden. Una passeggiata che attraversa la parte superiore del lago di Zurigo collegando Rapperswill a Hürden. L’attraversamento è stato ricostruito diverse volte: quello attuale risale al 2001 ed è il ponte di legno più lungo della Svizzera.

Dove mangiare a Rapperswil

Rapperswil può essere molto turistica in estate ma per fortuna mantiene ancora una discreta genuinità. Per il pranzo (o la cena al tramonto) scegliete il ristorante La Scala, un ristorante che serve pesce freschissimo e che si trova proprio vista porticciolo. Se il tempo è soleggiato, mangiate in terrazza e fatevi coccolare dai sapori della cucina italiana. In caso di pioggia niente paura: il locale è distribuito su più piani ed ha diverse salette.

Per una bibita fresca scegliete invece Good – Kafi & meh, locale in Markgasse molto frequentato dai locali. Sedetevi all’esterno su pallet riadattati a sedute e tavoli.

Tintarella e relax

Una giornata a Rapperswil non può prescindere da un po’ di tintarella e relax. Armatevi di costume e crema solare e approfittate dello stabilimento Seebad Rapperswil a ingresso gratuito.


Insider tips: ogni giugno a Rapperswill si svolge il Blues’n’Jazz festival. Controllate le date per un po’ di musica sotto le stelle. Se avete bambini inserite invece tra le attività anche una puntatina allo zoo. Qui si possono cavalcare pony, cammelli e persino elefanti. Last, but not least, se non andate di fretta raggiungete Rapperswil in traghetto: impiegherete circa 1 ora e 50 minuti (anziché i 35 minuti via treno) ma la vista è decisamente molto più bella!


 

You May Also Like

La Jucker Farm a Seegräben

Dolcetto o scherzetto? Gite per vivere la magia di Halloween

Firenze

Firenze e Lucca: un racconto fotografico

Castello di Lenzburg

La Loira della Svizzera: i castelli da non perdere

Bagno La Perla Lido di Camaiore

Una settimana in Versilia tra mare, tappe gourmet e relax

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.