Il Kapellbrücke di Lucerna

Cosa fare e cosa vedere a Lucerna in 24 ore

- Reading Time: 3 minutes -

Cosa fare e cosa vedere a Lucerna in 24 ore? Mini guida agli indirizzi più belli in città tra affascinanti edifici storici, musei e passeggiate panoramiche.


Pittoresca, incorniciata dalle montagne e adagiata sul Lago dei Quattro Cantoni, Lucerna è forse una delle mete più amate dagli stranieri che visitano la Svizzera. Il centro storico è un concentrato di case a graticcio sulle cui facciate si possono ancora ammirare bellissimi dipinti.

Arrivo a Lucerna. I fondamentali: Kapellbrücke, Wasserturm, centro storico

Raggiungere Lucerna è comodissimo (da Zurigo circa 50′ di treno) e la stazione si trova a una manciata di minuti a piedi da alcune delle sue attrazioni principali. Una di queste è il Kapellbrücke, il ponte di legno coperto che attraversa il fiume Reuss. È il simbolo della città, il luogo che viene subito in mente quando si pensa a Lucerna.

Iniziate le vostre 24 ore a Lucerna proprio dal Kapellbrücke, il ponte coperto più antico d’Europa. Una passeggiata di 204 metri che vi porterà sull’altra sponda del fiume, ai margini dell’area pedonale del centro storico. Le sue arcate ospitano più di 100 tavole su cui è dipinta la storia di Lucerna. Molte di esse non sono tuttavia originali perché purtroppo nel 1993 il ponte è stato in larga parte distrutto da un incendio. A metà del ponte sorge inoltre la vera icona della città, la Wassertum, una torre fortificata risalente al XIII Secolo.

Dopo aver attraversato il fiume, iniziate a passeggiare per le vie del centro storico ed ammirate le bellissime facciate delle case a graticcio. Ognuna racconta una storia, e osservarle equivale a sfogliare un grande libro. Ci sono facciate che raccontano usi e costumi o che ricordano personaggi illustri ed altre, invece, che rappresentano il carnevale (qui molto sentito). Una delle più ricche e più note è sicuramente la facciata della Zunfthaus zum Pfistern, la corporazione dei fornai in Kornmarkt 4.

Centro storico seconda tappa: lo Spreuerbrücke e la Chiesa dei Gesuiti

Dopo aver passeggiato per i vicoli del centro, riattraversate il fiume Reuss passando dallo Spreuerbrücke, ovvero il Ponte del Mulino. Si tratta del fratello minore del Kapellbrücke, un ponte a zig zag impreziosito da dipinti medievali assieme formato la cosiddetta «danza della morte». Il soggetto infatti non è dei più felici, viene raccontata la storia dell’epidemia di peste che colpì la città nel XVII secolo.

Passato il ponte, a pochi minuti a piedi in direzione del Kapellbrücke, vi aspetta la Chiesa dei Gesuiti. Nonostante la chiesa sia stata costruita a metà del Seicento, la facciata è stata completata solo 200 anni dopo. I campanili tra cui è stretta la facciata, infatti, risalgono all’Ottocento. La chiesa è in stile barocco ed è un trionfo di stucchi.


Dove mangiare a Lucerna

Per una pausa pranzo in centro, vi consiglio due ristoranti iconici. Sono indirizzi di cucina svizzera, luoghi che hanno anche una bellissima vista sul fiume.

Foto: courtesy of Zunfthausrestaurant Pfistern

Zunfthausrestaurant Pfistern: la sua facciata è inconfondibile (ve ne parlavo poco sopra) e la posizione è meravigliosa. In caso di bel tempo cercate di pranzare in terrazza // Indirizzo: Kornmarkt 4.

Rathaus Brauerei: qui la specialità è la birra di loro produzione, prodotta utilizzando acqua sorgiva del Monte Pilatus.


La città dall’alto: Museggmauer, il Giardino dei ghiacciai e il Löwendenkmal

La collina sopra Lucerna ospita un tratto delle mura di cinta della città vecchia. Le mura sono in ottima condizione e sono intervallate da otto torri di guardia di cui solo tre visitabili (Schirmerturm, Zytturm e Männliturm). La vista sulla città e sul Lago dei Quattro Cantoni da qui è meravigliosa.

Dalle mura, con una passeggiata di circa 15 minuti, raggiungete il famoso Löwendenkmal, il monumento del leone. Si tratta di una scultura scavata nella roccia e dedicata alle 600 guardie svizzere che furono massacrate durante la Rivoluzione Francese.

Se siete in vena di escursioni originali e avete bimbi con voi, dal Löwendenkmal salite al Giardino dei Ghiacciai. Qui potete fare un piccolo viaggio nel tempo e scoprire com’era Lucerna al tempo dell’era glaciale 20.000 anni fa. Oppure fare un salto ancora più indietro nel tempo a quando Lucerna era adagiata su di una spiaggia sub-tropicale.

Lucerna moderna: il museo dei trasporti

Dopo aver fatto una bella immersione nella storia di Lucerna, il mio consiglio è concludere la vostra giornata al Museo dei trasporti. Poche fermate di autobus dal centro (o una bella camminata lungo il lago) e verrete catapultati nella storia dei trasporti svizzeri. Il museo è molto famoso ed è un indirizzo perfetto qualora il meteo non dovesse esservi amico. Il complesso museale non ospita solo il museo dei trasporti ma anche padiglioni dedicati ai media, all’astronautica, all’artista Hans Erni e un’arena per giocare all’aperto.


Vi è piaciuta questa mini guida a cosa fare e cosa vedere a Lucerna in 24 ore? Se siete alla ricerca di altre idee di gite in Svizzera, date un’occhiata a questa selezione di post.

You May Also Like

Rapperswil, veduta del Lago di Zurigo

Gite in Svizzera tedesca: Rapperswil

libri sulla Svizzera

Quattro libri per conoscere la Svizzera

4 thoughts on “Cosa fare e cosa vedere a Lucerna in 24 ore”

  1. Complimenti per l’itinerario! Aspetto però anche una tua disanima della Hofkirche, che a mio giudizio è la chiesa più bella della Svizzera!

    1. Grazie Francesco, diciamo che questo è un primo itinerario. Tornerò ancora a Lucerna e approfondirò con nuovi consigli: non ho ancora visto tutto, tutto. Per esempio la Hofkirche so che era un chiostro benedettino e gli esterni sono bellissimi, ma non ho ancora avuto modo di visitarla.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.